Testimonianze

Arte e scienza nella mostra di Rainaldi

Cosa accade quando arte e scienza si incontrano? Che cosa le lega indissolubilmente? Basti pensare alle opere d’arte, ai dipinti, alle statue – in particolar modo alle otto opere di Misericordia di Oliverio Rainaldi – e alla bellezza rimodellata sotto le mani di un chirurgo estetico. Oliviero Rainaldi, classe 1956, artista di fama internazionale le cui opere sono presenti all’estero e in Italia – come Caduti nel Palazzo dell’ONU; il bassorilievo Neptune in the Wind realizzato per il marchio Maserati; la scultura simbolo del Frederik Meijer Gardens & Sculpture Park in Michigan – presenterà a Napoli il 18 luglio il suo ultimo lavoro: Le otto opere di Misericordia, attraverso le quali l’artista rivisita uno dei più grandi capolavori della storia dell’arte qui conservato, Le Sette opere di Misericordia (1607) del Caravaggio. L’aspirazione di Rainaldi è quella di completare in qualche modo – come se la sua opera fosse l’estensione naturale profusa dalla luce del quadro – il lavoro del Caravaggio, caricandolo di ulteriori segni mistici e profondi significati. In bilico […]

Settoplastica e rinoplastica: quali differenze?

Il naso rimane al centro della chirurgia estetica, per quanto riguarda la richiesta ed il numero degli interventi portati a termine: i confini che separano settoplastica e rinoplastica, in realtà, non sono così netti e distinti. Nello specifico la rinoplastica ha come obiettivo quello di rimodellare il naso e di renderlo quanto più possibile in armonia con il viso. Si può quindi dire che ha fini per lo più estetici ed è necessario sottoporsi all’intervento quando lo sviluppo delle ossa è completamente terminato (16-18 anni di età, a meno che non ci si trovi di fronte ad importanti difetti di natura malformativa o traumatica). Per quanto riguarda, invece, la settoplastica, ci si riferisce alla correzione del setto nasale deviato, a livello di osso o di cartilagine: lo scopo è quello di superare tutte le problematiche legate alla difficoltà di respirazione. L’intervento di rinoplastica riguarda le strutture che costituiscono il naso, (dorso, punta, radice e base della piramide nasale), che possono esser modificate singolarmente (punta troppo grande) o più spesso modellate […]

Post-gravidanza e chirurgia

La gravidanza è senza dubbio un momento di grande gioia per ogni donna. Diventare mamma può significare in alcuni casi anche fare i conti con un fisico che cambia e si trasforma. Sono sempre di più le mamme che dopo il parto ricorrono alla chirurgia estetica. Gli interventi più richiesti sono diversi e hanno come scopo ultimo quello di rimodellare la propria silhouette. Si va dal lifting del seno, con o senza protesi, alla liposuzione e all’addominoplastica. I benefici ovviamente non sono solo estetici, ma contribuiscono anche ad un benessere fisico e mentale. Quando parliamo di addominoplastica ci riferiamo ad un accumolo adiposo con o senza rilassamento della regione addominale e cedimento della struttura muscolo cutanea: condizione molto comune in tutti i soggetti che hanno affrontato una o più gravidanze o che ha avuto un’importante dimagrimento. Inoltre l’addome può presentare anestetiche pliche cutanee con deposito adiposo, essere flaccido e nei casi più severi presentarsi pendulo a grembiule. Le soluzioni chirurgiche adottabili variano caso per caso. E’ per questo molto importante […]

Che cos’è la rinoplastica e quando si fa?

Che cos’è la rinoplastica? La rinoplastica è un intervento di chirurgia che riguarda la “correzione” dei difetti estetici del naso. Un naso troppo grande, storto, a punta o a patata? Lo scopo dell’intervento è quello di riconquistare un buon rapporto con lo specchio ed il proprio corpo, mantenendo il giusto equilibrio. Ma non è tutto. Il concetto di rinoplastica può essere oggi ulteriormente ampliato in quello più ambizioso e appagante di “profiloplastica”, che prevede l’associazione alla rinoplastica, quando ne esiste l’indicazione, di altri interventi finalizzati a correggere difetti estetici di strutture come il mento, le labbra e gli zigomi. Quando si fa? È consigliato aspettare lo sviluppo completo morfologico del naso (16-18 anni di età, a meno che il soggetto da sottoporre all’intervento non riporti importanti difetti di natura malformativa o traumatica). Questo perché è importante che la fase dello sviluppo osseo sia terminata: l’età é inoltre un importante parametro anche per stabilire la nuova forma da dare al naso. In che cosa consiste l’intervento? Le strutture che lo costituiscono, […]

Come scegliere un chirurgo estetico? Ecco i miei 10 consigli

È da un po’ che ci pensate, vi siete già documentati e credete sia arrivato il momento di ricorrere ad un chirurgo estetico? La prima cosa da fare è senza dubbio la scelta del professionista che effettuerà l’intervento… Come fare? Chi ascoltare? Ecco qualche consiglio e regola da tenere a mente per non cadere nelle mani sbagliate! 1) Non fidatevi di chi promette “bellezza eterna” e modelli standard. Ogni corpo ha il suo equilibrio e le sue particolarità. Vanno rispettate. 2) Non credete solo alle chiacchiere. Accertatevi che il chirurgo in questione abbia un’ampia esperienza e preparazione. 3) Non accettate di sottoporvi ad interventi provenienti da “pacchetti sconto”, con simpatiche trovate pubblicitarie. Non siamo al supermercato ed il prendi due e paghi uno è passato di moda da un bel pezzo. Non esiste chirurgia low cost e non si gioca al ribasso. 4) Evitate chi vi fissa un intervento a due giorni dal primo colloquio/visita. 5) Fate attenzione che tratti e parli del vostro corpo con rispetto. 6) Lasciate perdere […]

Lifting facciale: quando si fa!

Il viso è da sempre la parte del nostro corpo che più di tutte parla dei nostri stati d’animo e della nostra salute fisica. Proprio per questo motivo è oggetto di attenzione da parte di studiosi, chirurghi ed esperti della bellezza. Nel campo della chirurgia estetica solitamente parliamo di lifting facciale riferendoci all’intervento che attenua da viso e collo i segni cagionati dai processi d’invecchiamento cutaneo, donando nuova armonia, tonicità e compattezza ai contorni del nostro volto. Parliamo di un’intervento di alta chirurgia il cui obiettivo è proprio il miglioramento dell’aspetto del viso. Il miglioramento viene ottenuto mediante il trazionamento della cute e del sistema muscolo aponeurotico del viso e dove necessario con la definizione delle linee del profilo attraverso la rimozione del grasso. Quando si fa il lifting facciale? – In caso di accentuazione delle pieghe naso-labiali – Collo,sottomento e regione mandibolare rilassati e/o con eccedenza di pelle – Segni di cedimento sul volto – Aspetto generale del viso invecchiato – Cedimento con ptosi delle sopracciglia Per saperne di […]

Mastoplastica additiva: per saperne di più!

È sicuramente uno degli interventi di chirurgia estetica più richiesto dalle donne. Parliamo della mastoplastica additiva, che ogni anno, solo in Italia, vede protagoniste oltre 30 mila donne. Cosa c’è da sapere prima di ricorrere a questo intervento? Prima di tutto definiamo mastoplastica additiva, quell’intervento che ha come obiettivo quello di migliorare l’aspetto estetico del seno piccolo (ipoplastico), inesistente e eventualmente asimmetrico, aumentandone il volume e mantenendo invariato l’equilibrio tra le parti del corpo. Bisogna fare attenzione ad un particolare, che spesso induce in errore: ingrandire chirurgicamente il seno non vuol dire aumentarlo in maniera standard, non esistono infatti dei canoni di riferimento. Ogni donna ha determinate caratteristiche fisiche e tissutali, alle quali far riferimento. Prima di sottoporsi alla mastoplastica additiva, infatti, è necessario programmare il risultato chirurgico, rilevando le caratteristiche del seno: forma, volume, qualità della pelle e proporzione tra capezzolo e areola. Prima di sottoporsi ad un intervento di questo tipo è necessario attendere il completo sviluppo del seno. Scopri tutti i particolari sull’intervento

Rinoplastica: cosa c’è da sapere?

Prima di sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica è sempre bene informarsi e non tralasciare nessun aspetto. La regola numero è quella di scegliere con cura ed attenzione il proprio chirurgo e seguire alla lettera tutto ciò che ci viene consigliato, soprattutto nel post-operatorio. Prima di tutto bisogna ricordare che la rinoplastica è un’operazione nel vero senso della parola e che un buon risultato può essere misurato con il grado di naturalezza. Il naso deve assolutamente rimanere in armonia con il viso, lasciando inalterate le proporzioni e la fisionomia della persona. Un naso è bello, per sua stessa natura o a seguito di intervento chirurgico correttivo, quando è proporzionato ed in equilibrio con le caratteristiche proprie della faccia (fronte, zigomi, taglio degli occhi e dimensioni della bocca e del mento), con l’età, il sesso e la corporatura della persona. Esistono tre tipi di rinoplastica: Rinoplastica chiusa per via intramucosa Intervento all’interno delle fosse nasali con sezioni della mucosa; senza cicatrici visibili. Rinoplastica chiusa per via extramucosa Le incisioni sono […]

Rimodellare glutei e cosce: quali interventi?

Sono in aumento le richieste di interventi di chirurgia estetica per poter rimodellare glutei e cosce. Questi i dati statistici dell’ASAPS – American Society for Aesthetic Plastic Surgery – secondo cui la richiesta di rimodellamento dei glutei sta crescendo al ritmo del 20 per cento ogni anno; un incremento sostenuto anche dalle nuove tecniche, divenute sempre più precise. Il rimodellamento chirurgico delle cosce e delle gambe può prevedere diversi approcci, in base all’inestetismo o alla combinazione di inestetismi presenti. La tecnica chirurgica è personalizzata alla specifica dismorfia e viene stabilita caso per caso dal chirurgo, tenendo conto anche degli aspetti “soggettivi”, come l’elasticità cutanea ed il grado di inestetismo. Di base lo scopo della chirurgia estetica delle gambe ha come obiettivo riportare una proporzione ideale tra il busto e il distretto inferiore del corpo. Gli inestetismi principali su cui la chirurgia estetica può essere efficace sono di due tipi: • eccesso di depositi adiposi. La concentrazione di adipe in eccesso si concentra soprattutto nell’esterno ed interno coscia, sulle natiche, all’altezza […]