News Chirurgia Estetica

Mastoplastica riduttiva

  Qualche giorno fa abbiamo parlato di mastoplastica additiva, oggi invece tratteremo l’argomento che riguarda la possibilità di ridurre il volume del seno, mediante l’intervento denominato “mastoplastica riduttiva”, quest’ultimo consente alla paziente di: ridurre le dimensioni di un seno troppo voluminoso e cadente o anche correggere l’asimmetria mammaria, in questo modo è possibile risolvere problemi legati all’eccessivo volume del seno, come: problemi alla schiena, zona cervicale, lombare e regione mammaria, problemi di respirazione ecc. La presenza di un seno molto grande (ipertrofia) e cadente (ptosi mammaria) può anche dipendere da fattori genetici, recettività ormonale del tessuto mammario o eccessivo peso. Generalmente, quando parliamo di mastoplastica riduttiva, ci riferiamo a un intervento complesso che ad ogni modo dà ottimi risultati, l’importante è che venga eseguito da uno specialista in chirurgia plastica, esperto nel modellamento del seno, all’interno di strutture specializzate e attrezzate adeguatamente. A livello storico, il primo intervento di mastoplastica riduttiva fu eseguito in Inghilterra nel 1669, ad opera di Durston. A partire dagli anni ’80 Gruber, Jones e Benelli […]

Quali sono gli interventi di chirurgia estetica più richiesti?

In Italia non esistono statistiche ufficiali ma siamo certi che la maggior parte degli interventi di chirurgia plastica riguardi soprattutto il seno, il naso e il viso e c’è una crescente richiesta anche di procedure mininvasive Uno degli interventi più richiesti è la blefaroplastica che risolve un inestetismo molto comune con l’avanzare dell’età e a causa della vita stressante, le cosiddette “borse sotto gli occhi”. Questo intervento, rimuovendo la pelle in eccesso, dona al volto un aspetto fresco e giovane. Un altro intervento storicamente tra i più richiesti è la rinoplastica, che rimane l’intervento più effettuato in assoluto dai medici di tutto il mondo. Consiste nel modellare il naso del paziente eliminando gobbe ed eventuali difetti di conformazione ma spesso viene effettuato anche per correggere eventuali problemi di respirazione, come quelli causati dal setto deviato. Tra i “non più giovanissimi”, il lifting viso è sempre abbastanza richiesto ma anche le opzioni non chirurgiche sono molto popolari: il micro-botulino, le iniezioni di peptidi biomimetici, i trattamenti alla luce azzurra, i fili […]

Il seno “perfetto”

La cara vecchia classica “coppa di Champagne”? Quello delle Pin up celebrate dal cinema Italiano anni ’60 ? Le flappers degli anni 20 dall’aspetto androgino? Insomma, qual è il seno perfetto? Quello in armonia con il resto del corpo, senza dubbio. Un bel décolleté deve essere naturale:mobile, morbido e caldo. Si parla di atrofia o ipotrofia mammaria quando il seno è molto piccolo o svuotato. Questa situazione può essere costituzionale o provocata (da una gravidanza, dimagrimento,dall’ età…) e può essere risolta con una mastoplastica additiva. Ingrandire chirurgicamente il seno non significa realizzarlo in maniera standard: ogni donna ha caratteristiche fisiche e tissutali diverse, così come differenti sono le aspettative di ciascuna. La scelta delle protesi, come la tecnica chirurgica, vanno valutate quindi attentamente perché un seno “su misura” é senza alcun dubbio un seno più bello e dalla parvenza naturale. La mastoplastica additiva è un intervento che solitamente richiede all’incirca 90 minuti ed è generalmente eseguito in anestesia generale con un solo giorno di ricovero ma in casi selezionati è […]

Tecniche di ricostruzione

L’asportazione parziale o totale di un seno a causa di un tumore lascia in una donna mutilazioni non solo fisiche ma anche psicologiche. Ricevere una diagnosi di neoplasia mammaria non è certo piacevole ma oggi lo sviluppo della chirurgia è in grado di supportare le pazienti ad affrontare adeguatamente la loro situazione. “Ricostruire” spesso significa “recuperare” e dopo un cancro la ricostruzione del seno è parte integrante della cura, tanto che è a carico del Servizio sanitario nazionale. I casi che si risolvono positivamente aumentano e con essi  l’esigenza che la malattia lasci meno conseguenze possibili, anche dal punto di vista estetico. Per il tipo di intervento di ricostruzione più adatto, e per i suoi tempi, non esistono regole assolute: per ogni donna dovrebbe essere scelta la strategia più adatta e grazie alla collaborazione tra la chirurgia plastica ricostruttiva e la chirurgia plastica estetica è possibile ricostruire questa importante parte del corpo femminile, nel rispetto della fisicità della paziente, della sua sensibilità e delle sue esigenze. La ricostruzione mammaria può […]

Sicurezza e chirurgia

Molto spesso si  ritiene  che le procedure opzionali, come la chirurgia estetica, non siano così gravi come altri tipi di chirurgia ma è bene sottolineare sempre che  tutti gli interventi chirurgici presentano la possibilità di complicanze. Il protocollo sulla sicurezza del paziente è stato ideato e pubblicato nel 2010 dal presidente ISAPS (Società Internazionale di Chirurgia Plastica Estetica), Dr. Foad Nahai, In questo protocollo vengono identificati i 4 fattori fondamentali che rendono sicura una procedura di chirurgia estetica: procedura che deve essere appropriata per il paziente; paziente: deve essere un buon candidato per quella determinata procedura; chirurgo: deve essere qualificato ed esperto nella procedura in questione ambiente operatorio: deve essere sicuro con personale addestrato e protocolli di emergenza attivi. Sin dall’anno di fondazione (1970) l’Isaps ha messo come priorità la SICUREZZA dei pazienti  che si sottopongono ad interventi di chirurgia estetica in tutto il mondo facendo in modo che i membri siano tutti altamente qualificati.  

Laserterapia per il trattamento delle rughe

L’uso delle tecnologie laser per combattere le rughe e gli inestetismi del tempo è ormai diffuso da diversi anni. Le rughe sono segni della superficie cutanea e sono dovuti alla perdita di elasticità e tonicità del tessuto cutaneo ed essendo il primo segno visibile dell’invecchiamento, l’arginare questi segnali è sempre più d’interesse. Per questo tipo di intervento vengono impiegati ormai da qualche anno in medicina-estetica diversi tipi di laser tutti accomunati dall’emissione di una particolare fonte luminosa che genera calore a contatto con i tessuti. Con il laser si possono ottenere i seguenti risultati a seconda della necessità: -Ringiovanimento della cute – Rimozione delle rughette contorno occhi – Rimozione delle rughe contorno labbra e mento – Trattamento laser della Couperose ( laser vascolare) – Rimozione delle macchie da invecchiamento, pigmenti, macchie da sole – Rimozione delle escrescenze cutanee ( Fibroma, papilloma e simili) – Rimozione delle impurità naturali e artificiali, come i tatuaggi o il trucco – Rifinimento delle cicatrici (dopo chirurgia o incidente). – Laser Trattamento delle rughe La […]

Brachioplastica: trend del momento

La Brachioplastica è la nuova moda del momento, proveniente dagli States con la quale l’obiettivo è quello di avere braccia toniche attraverso il lifting alle braccia. I pazienti che richiedono un intervento presentano le inestetiche “ali di pipistrello” ossia un rilassamento della parte interna delle braccia che solitamente va dall’ascella al gomito e, soprattutto in età avanzata, è difficile da tonificare attraverso l’esercizio fisico o da ridurre attraverso una dieta: la Brachioplastica serve quindi a rimodellare il profilo del braccio rimuovendo la pelle e il tessuto adiposo in eccesso rendendolo visivamente più magro, tonico e sodo. In molti casi le braccia a tendina sono causate non da un accumulo di grasso, che potrebbe essere rimosso con una liposuzione ma da un eccesso di pelle che può essere rimossa solo con la brachioplastica. In alcuni casi si associano le due procedure, brachioplastica e liposuzione braccia: si inizia con l’aspirare il grasso e poi a rimuovere la pelle in eccesso ridefinendo il profilo del braccio. L’intervento si effettua in day hospital ed […]

La chirurgia estetica nei giovanissimi

Fino a qualche decennio fa si copiava: il taglio di capelli dalla cantante preferita, il suo e il trucco, ora i giovanissimi si rivolgono direttamente al chirurgo estetico per ritoccare la propria immagine. Dichiarano di essere insoddisfatti del proprio corpo, il 78 % delle ragazze e il 54 % dei ragazzi. Il 17,7 % vorrebbe migliorarsi, quasi la metà invece farebbe volentieri uso della medicina estetica. Il 15,8 % delle ragazze e il 3,3 % dei maschi ne ha già usufruito, nel 12,6 % dei casi, sono stati consigliati dai genitori. Si evince senza dubbio un problema di autostima e la paura di non sentirsi all’altezza, come mostra la ricerca condotta nel 2015 dalla Società Italiana di Medicina estetica  con l’Università Magna Grecia di Catanzaro su un campione di adolescenti fra i 13 e i 18 anni. C’è una richiesta in aumento di filler e botox tra clienti poco più che ventenni e un desiderio incredibile di apparire come si mostrano sui social gli influencer, e dietro questo fenomeno spesso […]

La Blefaroplastica

La blefaroplastica è il terzo intervento di chirurgia estetica più praticato al mondo probabilmente perchè gli occhi sono uno degli elementi che si notano subito in una persona. Con l’età è molto probabile che si possa perdere  quella freschezza dello sguardo tipica della giovinezza e nel paziente di 30 o 40 anni per correggere il difetto palpebrale inferiore può essere necessaria la semplice rimozione del grasso in eccesso utilizzando una via d’accesso transcongiuntivale mentre per quelli più anziani ecco che interviene la blefaroplastica, un veloce intervento atto a correggere il rilassamento della cute palpebrale (blefaroplastica superiore) e/o  ad attenuare le rughe ed elimina la cute in eccesso e le borse palpebrali. La blefaroplastica è consigliata in caso di: borse agli occhi, dovute ad accumulo adiposo periorbitale occhi cadenti, forma cadente delle palpebre, che conferisce uno sguardo triste e stanco eccesso cutaneo sopra gli occhi che copre la piega palpebrale occhiaie e depressione cutanea periorbitale zampe di gallina e rilassamento cutaneo rigonfiamenti palpebrali che spesso sono causa di piccoli e fastidiosi […]

Rinoplastica

La rinoplastica è l’intervento di chirurgia estetica che ha lo scopo di migliorare l’aspetto estetico del naso oppure di risolvere eventuali disfunzioni del setto nasale alla base di difficoltà respiratorie fastidiose e spesso compromettenti per gli altri organi. Rispetto al passato, gli specialisti sono molto più attenti verso una ricerca di risultati equilibrati che non stravolgano l’armonia del viso e al tempo stesso cercando di migliorare anche la qualità della respirazione. Il naso viene quindi programmato per star bene su quel viso e partendo da quella struttura anatomica e gioca un ruolo fondamentale il concetto di “giuste proporzioni” che viene percepito ed elaborato dall’occhio molto precisamente, dandoci quella sensazione di “bello” o “brutto”, in maniera ancor più critica, quando analizziamo noi stessi. Le donne, in generale, ricorrono alla rinoplastica principalmente per acquisire lineamenti più aggraziati e addolcire i lineamenti del viso, affinché siano in linea con i parametri del gentil sesso: chiedono di ridurre la grandezza delle narici e richiedono la rinoplastica per la punta del naso. La rinoplastica nell’uomo […]