chirurgia plastica

Chirurgia plastica vs chirurgia estetica: il cambiamento

La chirurgia plastica cambia molto velocemente nell’epoca dei social dove lo scopo principale delle persone è quello di risultare perfetti a tutti i costi. Questa perfezione fisica in realtà è molto spesso richiesta soprattutto da un’ampia fascia di pubblico giovane. La chirurgia estetica, così come tutta la scienza medica, ha indubbiamente fatto dei passi da gigante dal punto di vista delle tecniche, dei materiali, dei risultati; anni fa tecniche come: filler, botulino, laser erano inesistenti e la ricerca della perfezione poteva essere raggiunta solo attraverso la chirurgia, mentre oggi, la medicina estetica fornisce dei risultati più veloci e senza convalescenza, totalmente appropriata rispetto alla vita continuamente frenetica della maggior parte delle persone. Oltre alle tecniche, si sono modificate anche le richieste dei pazienti ma soprattutto le loro aspettative: si accertano che i trattamenti non comportino cambiamenti troppo visibili e che quindi i miglioramenti non siano invasivi. Ricordiamo che, prima, negli anni ’80 e poi negli anni ’90, la maggior parte degli interventi riguardavano un miglioramento delle labbra e spesso i […]

Chirurgia ricostruttiva e chirurgia estetica: le differenze

La chirurgia ricostruttiva fa parte della chirurgia plastica e si occupa di riparare difetti riguardanti i diversi tessuti dell’organismo (cute, sottocute, muscoli) sia congeniti che acquisiti (cioè postumi di traumi, incidenti, malattie, pregressi interventi chirurgici). Le patologie trattate dal chirurgo ricostruttivo sono varie e sovrapponibili al chirurgo plastico, con la differenza che nel caso della chirurgia estetica l’obiettivo è il recupero della funzionalità del distretto corporeo su cui si va a operare. In ogni caso, le procedure che il chirurgo può utilizzare sono diverse e variano a seconda del caso da trattare. Le tecniche più usate sono rappresentate da: innesti (intesi come porzioni di tessuto che vengono prelevate da una certa area dell’organismo del paziente per essere inserite in un’altra area dell’organismo); lembi (cioè porzioni di tessuto che hanno una connessione con l’area donatrice e che vengono trasferiti sull’area ricevente che deve essere necessariamente limitrofa all’area donatrice; e impianti (utilizzati per diversi scopi: di solito per il riempimento o per la correzione di deformità congenite o acquisite). La chirurgia estetica, […]

No agli eccessi, sì alla mano di un buon chirurgo

La primavera è alle porte e l’estate non più così lontana… Come ogni anno parte la corsa ai ritocchi e agli interventi estetici più o meno consistenti. Continua, fortunatamente, la tendenza al “no agli eccessi”: sempre più persone prediligono (sotto consiglio dei chirurghi) interventi che riescano a garantire un risultato fresco e naturale. Questo è assolutamente un buon dato, perché mette un grosso stop ad interventi portati a termine con risultati che lasciavano molto a desiderare. L’aspetto più importante di un qualsiasi intervento di chirurgia plastica è quello di seguire la natura del corpo, senza stravolgerne le linee e le connotazioni. Ovviamente, a fare la differenza sarà sempre la mano di un buon chirurgo. La parola d’ordine deve sempre essere “naturalezza”; sono, infatti, gli stetti pazienti a chiedere trattamenti poco invasivi, che riescano a dare un’area più rilassata e meno stanca al proprio volto. Gli interventi più richiesti? Dipende ovviamente dalle persone e da ogni singolo caso. Al di là delle classifiche, che si basano su statistiche ad ampio raggio, […]

Cosa c’è da sapere sull’aumento del seno

La mastoplastica additiva è l’intervento chirurgico volto a rimodellare e ingrandire le proporzioni del seno femminile. La paziente che si rivolge al chirurgo per sottoporsi a questo tipo di operazione è una donna che desidera migliorare l’aspetto estetico di un seno troppo piccolo o asimmetrico che non le permette la completa accettazione del proprio corpo. La prima cosa che bisogna sapere quando si parla si aumento del seno è che non esistono misure standard e che anzi, ogni donna possiede proporzioni e misure specifiche per la propria corporatura e nutre differenti aspettative riguardo il nuovo aspetto che desidera avere. Perciò è consigliabile, prima di pensare ad un eventuale intervento, attendere il completo sviluppo del seno e in un secondo momento lasciarsi consigliare dal proprio chirurgo plastico che saprà consigliarvi un seno “su misura”. Il compito di un chirurgo competente è infatti quello di valutare e programmare il risultato, tenendo conto di una gamma di variabili (forma, volume, qualità della pelle, proporzione del capezzolo e dell’areola) che influiscono sul risultato finale, […]